Conti Corrente: in Italia mancano tutele per i consumatori

La questione dei costi eccessivi dei conti corrente bancari continua a tenere banco nel nostro Paese. Accendere e gestire uno strumento di questo genere, infatti, in Italia costa molto di più rispetto alla media continentale, una situazione che è stata ripetutamente denunciata dalle associazioni che tutelano i diritti dei consumatori.

Nonostante le ripetute denunce, però, le banche continuano a fare praticamente il bello e il cattivo tempo sulla base dei loro interessi, in particolare continuando ad aumentare i costi a piacimento e senza motivi in grado di giustificare in maniera decente il tutto. Tanto da costringere anche la Banca d’Italia ad intervenire con un richiamo alle banche affinché si decidano a rispettare le regole del Testo Unico Bancario. Un richiamo dovuto al fatto che si continui a giustificare i ripetuti aumenti con scuse puerili come la contribuzione al Fondo di solidarietà o con generici scenari di mercato. Un andazzo che ha spinto infine Viale XX Settembre a chiedere alle banche la restituzione delle nuove spese ai clienti. Va infatti ricordato che le banche possono cambiare le condizioni economiche applicate ai conti correnti, come del resto disposto a norma di legge, a patto che le modifiche siano dovute ad un giustificato motivo e che questo lo stesso sia indicato sulla comunicazione. Giustificato motivo che troppo spesso non sussiste.

Conti corrente: è importante informarsi

Proprio i comportamenti messi in atto dal sistema bancario sui conti corrente rendono sempre più necessario avere un quadro informativo in grado di permettere ai consumatori di tutelare i loro diritti e impedire che la controparte sfrutti la loro ignoranza, indotta, per lucrare in maniera impropria. Il modo più appropriato per contrastare questa tendenza è proprio quella di assumere informazioni in grado di chiarire meglio il quadro di diritti e doveri che regola il rapporto tra banche e consumatori. Per poterlo fare una delle strade migliori può essere rappresentata dalla consultazione dei siti espressamente dedicati al tema. Come ad esempio migliorecontocorrente.it, ormai diventato un vero e proprio punto di riferimento per un numero sempre crescente di utenti, grazie alla presenza di news e guide chiare ed esaurienti. Citiamo in particolare l’articolo su come aprire un conto corrente gratis a zero spese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *